MB2016 logo

 

8, 9, 10, 11  SETTEMBRE  2016

Ritorna la grande rievocazione Mutina Boica presso il Parco Ferrari di Modena!

L’edizione 2016 di Mutina Boica, uno dei principali appuntamenti a livello nazionale di rievocazione storica di epoca romana, avrà come filo conduttore la figura di Spartaco, il gladiatore ribelle che nel 72 a.C. proprio nei dintorni di Modena ha affrontato vittoriosamente le legioni romane intenzionate a sbarrargli la strada.

INGRESSO GRATUITO!

Per informazioni: info@cronoeventi.it - 388 25 29 796

 

ORGANIZZAZIONE

Crono Eventi

PROGRAMMA

S11

Aprono i 45 espositori artigianali e i 9 stand gastronomici di Mvtina Boica!

OMBRA ANNIB

Attori al servizio del pubblico si cimenteranno tra i tavoli di Mvtina Boica nell'interpretazione di alcune opere del grande teatro antico!

Ludus Picenus

Spettacolo di combattimenti tra gladiatori a cura di Ludus Picenus

Pagina facebook ufficiale:

https://www.facebook.com/luduspicenus/?fref=ts

S11

Aprono i 45 espositori artigianali e i 10 stand gastronomici di Mvtina Boica!

SI6

16.00 – Giochi del legionario, a cura di Cohors Veterana

16.45 – Le armi dei celti a cura di Compagnia del Fiore d’Argento

17.30 – Filatura e tessitura della lana a cura di Aes Torkoi

18.15 – Preparazione di ghiande missili, a cura di Suliis as Torc        

19.30– Le armi di Roma a cura di Legio I Italica

SI8

GIOCA CON LA STORIA

Piccoli guerrieri crescono! Addestramento e battaglia dei bambini, a cura di Torcos Au Bedo

Lavorazione dell’argilla e pittura con pigmenti naturali, a cura delle Schiere di Vertamo

Tiro con l’arco storico, a cura di Simmachia Ellennon

Sabato dalle 15.00 alle 20.00 e domenica dalle 10.30 alle 19.00

 

Battesimo della sella: equitazione per bambini a cura del Circolo Ippico la Fenice Horse. info e prenotazioni: 388 56 12 977 – 366 47 49 947

 

LABORATORI DI LAVORAZIONE DEL METALLO

e sperimentazioni di fusione del bronzo, a cura del Parco Archeologico e Museo all'aperto della Terramara di Montale

Sabato e domenica dalle 15.00 alle 18.00

 

€ attività a pagamento

OMBRA ANNIB

Oltre la leggenda, dentro la storia

Approfondimenti tra storytelling e teatro per scoprire chi era davvero Spartaco, il gladiatore che a capo di un esercito di schiavi vinse per alcuni anni Roma, la più grande potenza militare del mondo antico. Nuovo Annibale per alcuni, sinonimo di libertà per altri, ma sopra ogni cosa, uomo del suo tempo.

 

Sabato e domenica

Ore 15.00: Atto I - La rivolta

Ore 17.00: Atto II – I protagonisti

Ore 19.00: Atto III - La fine

 

Durata: 15 minuti

Ingresso libero, uscita responsabile (ti è piaciuto lo spettacolo? Sostieni Mutina Boica!)

MB14 CANFORA

In occasione dell’edizione 2016 di Mutina Boica i Musei Civici ospitano un incontro di approfondimento sulla epopea di Spartaco che offre lo spunto per riflettere su una componente fondamentale della civiltà romana: l’esercizio della schiavitù. L’intervento illustra, a partire dalla figura del Gladiatore Ribelle, la condizione degli schiavi nel mondo romano.

Laura Parisini, modenese, si è laureata in Lettere, indirizzo classico, presso l’Università di Bologna. Ha poi conseguito la laurea in Scienze dei Beni Culturali presso l’Università di Modena e Reggio Emilia. Attualmente svolge il dottorato in Storia Culture Civiltà all’Università di Bologna, con un progetto di ricerca sui mestieri del lusso a Roma nelle fonti epigrafiche.

Visite guidate GRATUITE sulle testimonianze di vita servile a mutina narrate dalle iscrizioni funerarie. La visita terminerà presso i lapidaRi del palazzo dei musei. a seguire apertivo presso la Caffetteria dei Musei

Conferenza presso lo stand di Terra e Identità, relatore Gabriele Sorrentino

SESSIONE DI ARCHEOLOGIA SPERIMENTALE SULLA LAVORAZIONE DELLA PASTA VITREA, A CURA DI TEUTA FOIONCO

occulta lunae pars

TRIBUTO A “THE DARK SIDE OF THE MOON” CANTATO IN LATINO

Pagina facebook ufficiale

https://www.facebook.com/Occulta-Lunae-Pars-287621348092596/?fref=ts

OMBRA ANNIB

Attori al servizio del pubblico si cimenteranno tra i tavoli di Mvtina Boica nell'interpretazione di alcune opere del grande teatro antico!

4MB15

Chi erano i gladiatori, quei combattenti che tutti noi abbiamo imparato a conoscere attraverso la rappresentazione che ne hanno dato film e serie tv? Come e quando si è sviluppato questo fenomeno diffuso in tutti gli anfiteatri dell'impero romano?

Al pubblico l'ardua sentenza e la possibilità di giudicare i combattenti con il pollice verso.

Spettacolo a cura di Ars Dimicandi

https://www.facebook.com/groups/54668347894/?fref=ts

MB14 RIEVOCAZIONE9

Anno 73 a.C.

Nella ricca e opulenta Capua, un gruppo di settanta gladiatori guidati dal trace Spartaco, sfidano il loro destino e la più grande potenza del mondo antico, Roma!

Spettacolo teatrale e ricostruzione di battaglie a cura di Crono Eventi.

15.00 – Latte e formaggi dal neolitico all’età romana, a cura di Hercles Clenar

15.30 – La sepoltura nelle tombe celtiche a cura di Compagnia del Fiore d’Argento

16.15 – Il maiale e l'alimentazione nella cucina celtica, a cura di Teuta Senones Pisaurenses e Teuta Foionco

GIOCA CON LA STORIA

Piccoli guerrieri crescono! Addestramento e battaglia dei bambini, a cura di Torcos Au Bedo

Lavorazione dell’argilla e pittura con pigmenti naturali, a cura delle Schiere di Vertamo

Tiro con l’arco storico, a cura di Simmachia Ellennon

Sabato dalle 15.00 alle 20.00 e domenica dalle 10.30 alle 19.00

 

Battesimo della sella: equitazione per bambini a cura del circolo Ippico la Fenice Horse. info e prenotazioni:   388 56 12 977 – 366 47 49 947

 

LABORATORI DI LAVORAZIONE DEL METALLO

e sperimentazioni di fusione del bronzo, a cura del Parco Archeologico e Museo all'aperto della Terramara di Montale

Sabato e domenica dalle 15.00 alle 18.00

 

€ attività a pagamento

S11

Aprono i 45 espositori artigianali e i 10 stand gastronomici di Mvtina Boica!

MB14 CANFORA

Marxiano Melotti è docente di Metodologia della ricerca archeologica e di Turismo archeologico nel corso di laurea in Scienze del Turismo della Facoltà di Sociologia dell’Università di Milano Bicocca e di Antiche Civiltà del Mediterraneo per il Consorzio Universitario Nettuno. È vicesegretario generale della Fondazione per l’Istituto Italiano di Scienze Umane (SUM), presieduta da Gae Aulenti, e collabora con. l’Istituto Italiano di Scienze Umane (SUM), università pubblica per l’alta formazione con sedi a Firenze e Napoli.

Si occupa della relazioni di continuità e discontinuità tra mondo antico e società contemporanea, con particolare attenzione per l’uso e il significato dei miti nella nuova cultura mediatica e per la valorizzazione del passato e del patrimonio archeologico.Come sociologo del turismo studia il rapporto tra turismo, world heritage e identità culturali nei processi di globalizzazione e di mediatizzazione e nelle nuove realtà metropolitane.

MB14 CANFORA

Anna Bondini, archeologa del Ministero dei beni e delle attività culturali del turismo, è autrice di studi e pubblicazioni sulle popolazioni celtiche del nord Italia.

EM1 3831

Primavera del 72 a.C.

Spartaco e il suo esercito stanno risalendo la penisola italiana in direzione delle Alpi. Dopo aver sconfitto ripetutamente le legioni romane, il governatore della Gallia Cisalpina, Gaio Casio Longino, lo attende presso Mvtina con 10.000 uomini, intenzionato a fermare il gladiatore ribelle. Lo scontro è imminente!

Celti valle del Po

Presentazione a cura dell'autore Maurizio Pasquero e delle Edizioni Il Cerchio.

All'inizio del II secolo a. C. debellate le popolazioni galliche, Roma occupò definitivamente le terre al di là del Po. I trattati stipulati coi nativi contemplavano anche forniture di milizie ausiliarie che, tuttavia, vedremo scendere in campo ben più tardi. Nei fatti, tali auxilia vennero tenuti lontani dai maggiori conflitti sino ai giorni della "guerra sociale" . Fu con Cesare, nel bellum Gallicum. che gli ex nemici iniziarono a entrare nelle legioni. Invogliati dagli esiti soprattutto economici, di quell'esperienza, col diffondersi dei modelli culturali romani un cospicuo numero di Transpadani nei secoli I e II dell'era cristiana si volse al "mestiere delle armi", confidando in migliori prospettive sociali. I risultati ottenuti, dopo interminabili anni di coscrizione, non mostrano di averli premiati un granchè. Pochissimi di loro, quanto a carriere, riuscirono ad andare al di là dei primi ordines, il centurionato. Meno ancora, congedati, rivestirono ruoli amministrativi e istituzionali di qualche rilievo. La stragrande maggioranza finì per tornarsene a casa, agli antichi mestieri, oppure, mettendo a frutto le esperienze fatte , si volse ai traffici e al commercio, lasciando ai "barbarici" provinciali l'onere di presidiare il limes. Le loro tracce - attraverso le fonti storico-letterarie, l'archeologia, l'epigrafia, la linguistica - emergono da questo "viaggio", offrendo visibilità a nomi che un tempo furono persone, con le proprie piccole e grandi storie.

SESSIONI DI ARCHEOLOGIA SPERIMENTALE A CURA DI TEUTA FOIONCO E ARCHEOEXPERT

OMBRA ANNIB

Attori al servizio del pubblico si cimenteranno tra i tavoli di Mvtina Boica nell'interpretazione di alcune opere del grande teatro antico!

COME ARRIVARE


DOVE ALLOGGIARE

  • Lux Hotel, Modena

    Lux Hotel

    Via Galileo Galilei 218, 41100 Modena (IT)

    059 35 33 08 - info@luxhotelmodena.it

     

     

    Apri su google maps

STAND GASTRONOMICI

 

 

RINGRAZIAMENTI

 

bper
conad
  • Copyright
  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Sitemap
  • Contatti